News/

“Tutti a Modena per ricordare il veggente BersellI”, scrive Riccardo Bocca

“Voi non conoscete Marzia. Marzia Berselli, intendo: l’amata compagna di colui che non si sa mai come definire, perché nell’arco della sua vita – iniziata nel 1951 a Campogalliano e conclusasi a Modena nel 2010 – è stato tutto quello che chiunque altro essere munito d’intelletto superiore sognerebbe un giorno di diventare: pensatore, scrittore, giornalista a tutto campo, anche antropologo in fondo, autore e volto televisivo, scopritore seriale di talenti umani e professionali, nonché tennista, chitarrista e pianista di belle speranze non del tutto giunte a maturazione. Ma qui ci siamo distraendo. Ripartiamo.”

Comincia così il pezzo di Riccardo Bocca sulle pagine de L’Espresso per ricordare l’appuntamento di cui è protagonista sabato 27 maggio 2017, alle 18, alla biblioteca Ubik di Modena: leggi l’articolo.

24 maggio 2017
Facebook Twitter Google Email Email