Ha detto

Berselli, nel 2009, scriveva del PD quel che si potrebbe scrivere oggi. Rileggerlo non fa male.

Altro che un cantiere. Il Partito democratico è in piena turbolenza. Alle componenti conosciute dell’«amalgama mal riuscito» (secondo la realistica definizione di Massimo D’Alema) si sommano di continuo elementi di ulteriore conflitto e disturbo. […] Su questo sfondo, la candidatura di …

Leggi elettorali, ieri e oggi. Le grane di Prodi nel 2007, raccontate da Edmondo.

Secondo la logica aristotelica, non ci sono grandi possibilità di approvare una legge elettorale efficace. Quando Romano Prodi sostiene che occorrerà trovare un accordo con l’opposizione, e ribadisce il suo «mai più» alle leggi di sistema unilaterali, come avvenne con …

Leggi elettorali, ieri e oggi. Le grane di Prodi nel 2007, raccontate da Edmondo

Secondo la logica aristotelica, non ci sono grandi possibilità di approvare una legge elettorale efficace. Quando Romano Prodi sostiene che occorrerà trovare un accordo con l’opposizione, e ribadisce il suo «mai più» alle leggi di sistema unilaterali, come avvenne con …

BERSELLI, NEL 2004, INVOCA IL SENSO DELLA REALTÀ PER COMBATTERE IL TERRORISMO, IN OGNI SUA FORMA.

“Parlare genericamente di “terrorismo” significa accettare l’idea che sono i cattivi a organizzarsi per produrre malefatte; che gente senza scrupoli, svincolata da ogni criterio etico, sta disintegrando qualsiasi soglia morale in vista dei propri obiettivi politici. Indicare il “terrorismo” come …

Berselli, nel 2004, invoca il senso della realtà per combattere il terrorismo, in ogni sua forma.

“Parlare genericamente di “terrorismo” significa accettare l’idea che sono i cattivi a organizzarsi per produrre malefatte; che gente senza scrupoli, svincolata da ogni criterio etico, sta disintegrando qualsiasi soglia morale in vista dei propri obiettivi politici. Indicare il “terrorismo” come …

La Regione Lombardia si vede bocciare dalla consulta la legge anti moschee. Berselli, nel 2001, scriveva così del rapporto, anche conflittuale, tra politica italiana e Islam

“Non c’è solo uno storico del valore di Franco Cardini a problematizzare, ad articolare, a spiegare la varietà della cultura islamica, nelle sue declinazioni di tolleranza. Per dire, che ne pensa il custode dell’ortodossia cattolica, il cardinale Ratzinger? «Per secoli …

LA POLITICA DEGLI ABBRACCI

Ieri Bush e Chirac, oggi Hollande e Putin e – sullo sfondo – la personalizzazione della leadership, in un pezzo di Berselli per L’Espresso del 2002. Dove si legge: “Soprattutto in Europa, anche le personalità più forti si proponevano come …

LA MALEDIZIONE DI ROMA

“Sarà il venticello di profezie, ma per qualcuno su Roma grava una maledizione. Si riassume in una formula, il “carattere sacro” della città eterna, sancito dall’articolo 1 del Concordato del 1929. Un’espressione equivoca, vuota giuridicamente e destinata a produrre grattacapi …

La Fallaci è tornata di moda. Così ne scriveva Berselli in “Venerati Maestri”

Con gli attacchi dell’ISIS a Parigi, il pensiero della Fallaci sull’Islam è riaffiorato alla memoria dell’opinione pubblica, riportando alla ribalta l’intellettuale toscana. Berselli ha scritto della controversa giornalista in “Venerati Maestri”. Rileggerne alcun passi può risultare illuminante. Leggi i passi del libro.

Re Vasco e il Divo Claudio

Riuscite a immaginare due artisti, due voci, due personaggi più lontani di Vasco Rossi e Claudio Baglioni? La distanza che li separa, probabilmente, è quella che corre tra il fegato spappolato e le magliette fine, tra i giacconi neri molto …

Siamo tornati a parlare di tagli alle tasse. Berselli dava le carte in un pezzo del 2008 per “Repubblica”

Basterebbe la rivendicazione di Silvio Berlusconi per cui il governo sta facendo una politica di sinistra per qualificare la sua azione come sfacciatamente di destra, scriveva allora Berselli. Per chi volesse ripassare l’intera vicenda, qui è disponibile l’articolo.  

Il termine “extracomunitario” e l’attenzione alle parole

La sinistra, scriveva Berselli nel 1997, è sensibilissima alle parole: per i suoi critici, più di quanto talvolta sia sensibile alle cose. Ma allora, sul finire degli anni ’90, si accese una polemica allorché il vicesindaco di Torino Domenico Carpanini, intervenendo …

successivo